arredare camerette bambini
La cameretta, per il bambino, è lo spazio più importante di tutta la casa. Infatti è li che dorme, gioca, farà i compiti da grande. Insomma il suo spazio privato dove mamma e papà devono sempre chiedere permesso prima di entrare. Quindi la cameretta di un bimbo piccolo deve avere alcune caratteristiche per essere accogliente e funzionale. Laddove non è possibile utilizzare una stanza apposta per il bambino vi consigliamo comunque di creare una nicchia (un cassetto, un piccolo armadio…) dove il bimbo possa tenere le sue cose al sicuro.

Ma ora vediamo quali caratteristiche deve possedere la cameretta ad altezza bambino. Iniziamo col dire che sarebbe opportuno sistemare la stanza destinata al neonato verso il sesto settimo mese di gravidanza, quando ci si sente ancora energiche e piene di vitalità. Più avanti infatti, dall’ottavo mese in poi, ogni gesto sarà più lento e faticoso, del resto il piccolo si prepara al grande momento! Una cameretta che si rispetti deve essere dipinta con toni chiari, colori pastello e luminosi. Scegliete il mobilio che più vi piace, ma ricordate che deve essere semplice da pulire e spolverare. Evitate tende voluminose o tappeti: sono un ricettacolo di acari e batteri che vi costringono ad una ancora più frequente pulizia. Si, invece, a tendine da vetro e, se proprio non potete farne a meno, un piccolo tappetino da letto facile da sbattere e pulire. Potete arricchire le pareti con decorazioni colorate e stickers dalle forme e colori che più vi piacciono. Magari nella scelta potete coinvolgere il fratellino o la sorellina maggiore, facendolo così sentire importante e utile.
La cosa fondamentale è creare un luogo tranquillo in cui dormire. La sera è bene attutire i rumori e creare un’atmosfera soft con una piccola luce soffusa, per rendere l’ambiente ancora più idoneo al sonno notturno. La cameretta del bimbo deve essere sempre aerata prima di metterlo a dormire, con una temperatura di intorno ai 20 gradi (ovviamente in estate la temperatura deve essere proporzionata all’ambiente esterno. In estate 20° sono il “gelo”).

Per avere il giusto grado di umidità si può usare un umidificatore. Insomma sia che si tratti di una camera grande o di una camera piccola, la stanza destinata al bambino deve essere facile da pulire, organizzata con cestoni che possano contenere i vari giochi e soprattutto deve essere un ambiente allegro dove ogni cosa (libri, giochi, peluches…) sia facilmente raggiungibile dal bambino senza dover sempre ricorrere all’aiuto di mamma e papà.