sdr

Sabato 22 ottobre 2016: ore 6 del mattino, inizia il viaggio alla volta di Mirabilandia, splendido parco di divertimenti della Romagna. Ore 8 breve sosta colazione e via! Alle 10 puntuali si parcheggia nell’ampio parcheggio di Mirabilandia e finalmente entriamo, dopo un severo controllo all’entrata da parte delle guardie con i metal detector. Halloween è alle porte e per l’occasione Mirabilandia si è vestita a festa. Sparse per tutto il parco troviamo zucche, balle di fieno, fantasmini e pipistrelli. Ad accoglierci all’entrata maghi e streghette sorredenti ci auguravano una buona giornata. In ogni attrazione il personale è a tema con la festa, con bellissimi costumi ispirati alle streghe e agli stregoni, tipici di Halloween. Tutte le aree tematiche erano state allestite per l’occasione. Oltre alle zucche, si possono ammirare demoni, bambole voodo, carri della morte, cespugli dai quali spuntano le gambe delle streghe, e molto altro ancora. Per l’occasione della festa di Halloween sono stati realizzati diversi tunnel del terrore, fruibili dagli utenti dai 12 anni in su, ma per un’età compresa fra i 12 e i 14 anni è necessario essere accompagnati da un adulto. Si può visitare il “Grindhouse Hotel”, che all’apparenza può sembrare un hotel decadente ma tranquillo, ma che in realtà è stato colpito da una maledizione, che non lascia scampo a nessuno. Oppure il tunnel de “Mortal Circus”, gia il nome parla da solo, con il suo clown terrificante e sadico. Per chi ha voglia invece di fare un viaggio fino all’inferno, consigliamo vivamente il tunnel horror “Malabolgia”, attenzione ai demoni però! Per un brivido horror futuristico invece c’è “Acid Rain”, dove tutto è distrutto e dove la paura la fa da padrona. E ovviamente non può mancare una visita alla “Dead Town”, fruibile anche durante il periodo di apertura al parco e non solo ad Halloween, dove le forze oscure e malvagie si aggirano all’interno di una città fantasma. Ma non mancano certo le attrazioni a tema Halloween destinate ai più piccoli. E Mirabilandia per loro ha riservato 3 bellissimi tunnel dove la magia di Halloween si fa sentire, emozionando e divertendo i più piccoli,  senza creare in loro paure o stati di ansia. C’è il tunnel di “Smemorella e Leo”, dove abitano una fata un po’ svampita e il suo gatto dispettoso, oppure il tunnel de “La Tana delle Zucche” con tanti simpatici spaventapasseri che accompagnano i bambini durante il percorso, ed infine il tunnel de “Le Streghe del Bosco Incantato”, dove i bambini potranno camminare all’interno di un bosco fatato circondati da alberi parlanti e streghe. Dopo le ore 18, quando il sole tramonta, gli zombie escono dalle loro tombe per incontrare, e spaventare a morte, gli ignari passanti. Infatti i sabati, il 30 il parco chiuderà alle 22 e il 31 a mezzanotte, per poter così vivere a pieno la terrificante magia di Halloween. Sparse per il parco ci sono 3 aree tematiche, le Horror Zone, all’interno delle quali si incontrano gli zombie di un villaggio western, oppure zombie futuristici e ancora i personaggi delle fiabe in chiave non-morti. Ma tutti questi zombie non girano liberi per il parco, ma in zone interdette dove l’accesso è possibile solo se si vuole accedere. Insomma se qualcuno ha paura dei morti viventi, oppure se famiglie con bambini non vogliono fare incontri poco graditi, Mirabilandia da la possibilità di aggirare questi inquietanti personaggi delimitando le Horror Zone. Bellissime le scenografie, i costumi e il trucco utilizzato dagli attori. Le atmosfere tetre poi aiutano ancora di più a rendere veritiera l’ambientazione, facendoti sentire protagonista di una terrificante e terrorizzante avventura horror. Insomma  Mirabilandia è stato realizzato un vero festival dell’orrore, dove il visitatore diventa lo sfortunato protagonista, preda delle paure più terrificanti.

Ovviamente Mirabilandia è sinonimo di divertimento, con le sue attrazioni adatte a grandi e bambini e con le più adrenaliniche destinate ad un pubblico adulto. Alta nel cielo svetta imponente e maestosa Eurowheel, la splendida ruota panoramica, che invade ogni cuore di un bellissimo senso di libertà.  Molti i bar e i ristoranti con costi accessibili a tutti e non mancano i negozi per un sano shopping post divertimento.

La vacanza al parco di divertimenti di Mirabilandia si è conclusa e la magia, il divertimento e le risate che ci hanno accompagnato in questi giorni, restano nei nostri cuori e nei nostri più dolci rico